Umberto Morra di Lavriano e la cultura letteraria del Novecento


35.00

Esaurito

Il volume raccoglie 27 contributi, tra studi e testimonianze, del Convegno svoltosi nel 2019 a Cortona su Umberto Morra di Lavriano (1897-1981). Ricostruendo la figura di Morra si riscopre una parte fondamentale della cultura italiana ed europea del Novecento. Vengono qui ripercorsi i suoi rapporti con Gobetti, Croce, Berenson, Moravia, Montale, Pancrazi, Alberti, Papafava, Capitini, Calogero, Guttuso, Severini, Salvatorelli e tanti altri.
Schivo e discreto, ma sempre presente con intelligenza e coraggio nei momenti più difficili – dalla collaborazione con Gobetti negli anni Venti, alle tante amicizie con intellettuali antifascisti coltivate anche sotto il fascismo, all’impegno personale nella vita pubblica della Liberazione e del dopoguerra, fino alla direzione dell’Istituto Italiano di Cultura a Londra negli anni Cinquanta e alla promozione di importanti organizzazioni internazionaliste negli anni Sessanta e Settanta – Umberto Morra ha rappresentato e incarnato un’idea civile di letteratura che ancora oggi è valida e che merita di essere conosciuta.

Sottotitolo: Atti del Convegno di Cortona, 17-18 ottobre 2019

Curautore: A cura di Simone, Casini, Franco Contorbia e Sandro Gentili

Anno: 2021

Pagine: 422

Isbn: 978-88-7667-893-6

Collana: Quaderni della Rassegna

Numero Collana: 422