Osamu Fukushima

An Etymological Dictionary For Reading Dante’s “The Convivio”


95.00

Il Convivio è un saggio dottrinario composto da Dante Alighieri nei primi anni dell’esilio, ovvero tra il 1304 e il 1307. In quest’opera Dante si esprime per la prima volta in difesa del volgare, ritenuto superiore al latino quanto a bellezza e nobiltà. La prosa del Convivio raggiunge una solidità sintattica, un equilibrio compositivo ed una chiarezza espositiva non inferiori a quelle tramandate dal latino. Dunque Dante fonda la prosa filosofica in volgare in cui frequenti sono gli usi di metafore e similitudini, attraverso cui l’autore conferisce concretezza ed evidenza alle proprie rappresentazioni, anche a quelle più squisitamente teoriche.
Questo, di Osamu Fukushima, è un dizionario etimologico che pone il latino e il greco al centro  delle lingue indo-europee; su queste si fondano l’italiano, il francese, lo spagnolo, il tedesco e non ultimo l’inglese che sono qui comparati da vari punti di vista etimologici.
L’opera è la prima indagine sulla storia, l’origine o l’etimologia delle parole del Convivio di Dante. Il testo affronta in modo diffuso argomenti grammaticali e sintattici come proprietà linguistiche nominali e pronominali quali persona, genere, numero e caso, proprietà linguistiche verbali come tempo, aspetto, modo e voce ed elementi sintattici come causativi, conversioni, un accusativo con un infinito e costruzioni impersonali.

Autore: Osamu Fukushima

Anno: 2015

Pagine: 1012

Isbn: 978-88-7667-531-7

Edizione:

Collana: Filologia e ordinatori

Numero Collana: 23