Vedi il carrello “STRATEGIE DI MONTALEPOETA TRADOTTO E TRADUTTOREcon una appendice su Montale in Spagna” è stato aggiunto al tuo carrello.

«Nè più mai toccherò le sacre sponde»

14.00

Dove acquistare questo libro: IBS  Amazon  Feltrinelli  
 

Il libro raccoglie alcuni contributi dedicati alla lingua poetica ottocentesca mainstream, quella con la quale si è venuti in contatto sui banchi di scuola, spesso senza l’assistenza di strumenti linguistici adeguati.
Il primo analizza la sintassi degli inizi dei sonetti foscoliani, soffermandosi in particolare sull’attacco del pezzo più noto della breve raccolta («Nè più mai toccherò le sacre sponde»), di cui si propone una chiave di lettura diversa, non elegiaca ma tragica, in sintonia con alcuni attacchi enfatico-esclamativi propri del teatro alfieriano.
I tre saggi centrali sono invece interpretazioni di parole-chiave e modalità sintattiche dei Canti leopardiani, che spesso gettano nuova luce su passi di poesie notissime (due verbi nascosti nel Passero solitario, il lessico della ‘fertilità’ nei passi iniziali della Ginestra, il monologo finale dell’Ultimo canto di Saffo), rilette con un taglio rigoroso e insieme originale nei risultati.
Chiude Percorsi del linguaggio poetico dai neoclassici ai novissimi, un profilo sintetico focalizzato sui principali snodi che hanno interessato il linguistic turn del rapporto prosa-poesia nel periodo compreso tra l’inizio della prima rivoluzione industriale (fine Settecento) e la crisi post-miracolo economico, in cui siamo tuttora coinvolti.

Categoria:

Informazioni aggiuntive

sottotitolo

Saggi sulla lingua poetica dell’Ottocento

Autore

Riccardo Tesi

Anno

2021

Pagine

120

Isbn

978-88-7667-897-4

Collana

Quaderni della Rassegna