Moda Made in Italy

23.00

Dove acquistare questo libro:
 

Il tema del Made in Italy è molto di moda: tutti ne parlano, in molti ne scrivono. Ma, come insegna il mondo del fashion, quel che conta spesso sono le sfumature, il taglio, la linea: di un abito come di un libro.

Il volume affronta il tema della moda italiana da una prospettiva del tutto inedita: indossando prima i panni del letterato e poi il cappello del linguista.

Nella prima parte, gli studiosi affrontano il tema del ruolo dell’abbigliamento in letteratura e nelle altre arti: dalle favole di Straparola all’analisi del codice vestimentario nella poesia satirico-giocosa dell’Ottocento fra Nord e Sud Italia; dalla funzione del dress-code nel romanzo e nel film ll Gattopardo al caso del fumetto Paninaro, che negli anni ’80 ha dettato il passo dell’italiano dei giovani e del loro modo di vestire. Per proseguire poi con una riflessione sull’ibridismo estetico e artistico di Valentino e, successivamente, sulla relazione culturale tra Italia e Giappone nella letteratura italofona contemporanea.

La seconda parte, come accennato, si concentra invece sulla lingua: la moda, infatti, oltre a essere sinonimo di italianità molto spesso “parla italiano”; così è diventata anche uno strumento per insegnare l’italiano e la cultura di casa nostra, trovando sempre più spazio manuali di italiano LS.

Concludono il volume un’interessante riflessione sul Made in Italy visto da Est e sul fenomeno dei fashion blog italiani, e un approfondimento sul lessico della moda con un’analisi degli anglicismi nelle riviste femminili prima, e sull’uso degli eponimi, poi.

COD: 692effcce540 Categoria:

Informazioni aggiuntive

Autore

AA.VV.

Curatore

Dagmar Reichardt, Carmela D’Angelo

Anno

2016

Edizione

Pagine

228

Isbn

9788876675768

sottotitolo

Il linguaggio della moda e del costume italiano

Collana

Civiltà italiana