Verso la modernità

28.00

Dove acquistare questo libro: IBS  Amazon  Feltrinelli  
 

Le riflessioni di Leopardi e di Manzoni sul linguaggio e sulle lingue, l’esperimento manzoniano della Colonna infame, lo stile “spezzato” della nostra prosa settecentesca, la mobile sintassi della poesia arcadica, la scrittura dei nostri linguisti del secondo Ottocento sono i temi affrontati in questo volume. Sono temi diversi che approfondiscono aspetti della linguistica, della letteratura e della cultura di quei tempi e che, al tempo stesso, illuminano percorsi diretti verso la modernità: dai vari problemi di linguistica generale alla considerazione sociale del linguaggio, dalla neologia grecizzante alla sperimentazione di un narrare, misto di documenti, frammentario e plurilingue, quasi un’anticipazione di una tendenza viva nella narrativa dei giorni nostri. Sono fenomeni osservati sullo sfondo di un Settecento che è, anche per l’Italia, il secolo dell’innovazione e del progresso civile e culturale, il secolo in cui la filosofia si apre all’empirismo, la politica al liberalismo, Vico fonda la scienza della storia, Beccaria leva la sua voce contro le barbarie del potere.

Informazioni aggiuntive

sottotitolo

Pensiero linguistico e stili della prosa tra Sette e Ottocento

Autore

Maurizio Dardano

Anno

2018

Pagine

236

Isbn

978-88-7667-735-9

Collana

Linguistica e critica letteraria