L’odissea di Ulisse nella cultura italiana

32.00

Dove acquistare questo libro: IBS  Amazon  Feltrinelli  
 

Una vera e propria odissea, quella di Ulisse nella cultura italiana…
Oggi, di tutti gli eroi antichi Ulisse è forse il più amato, e particolarmente in Italia. Invece è ben lungi dall’essere stato sempre popolare. La sua vicenda italiana, a giudicare dalle numerose riscritture di cui fu oggetto, è caotica, intervallata da periodi d’ombra. Solo col secolo XX risorge alla luce.
Questo libro propone un percorso sulle tracce di Ulisse nei vari secoli della cultura italiana, un pellegrinaggio che porta il lettore dal mondo antico alle soglie del Duemila, in cui le tradizionali Sette Chiese hanno la forma di sette tappe (i sette capitoli del libro). Mette in rilievo le opere che in passato lo celebrarono, ma anche rivela, tramite tanti testi ormai dimenticati, la forma di penitenza nella quale fu mantenuto, e soprattutto la fosca figura che di lui propose il teatro. Parallelamente esamina le possibili ragioni dell’occultazione o dell’incredibile deprezzamento di cui per secoli Ulisse fu vittima, ma anche i motivi, altrettanto inauditi, della sua riabilitazione alla fine dell’Ottocento.
Mettendo in rilievo il ruolo di primo ordine giocato dall’Italia nella storia europea di Ulisse, questo percorso conduce il lettore nei vari settori della cultura, in compagnia di autori del passato, sia maggiori (Dante, Petrarca, Boccaccio, Monteverdi, Foscolo…) che minori (innumerevoli), fino a quelli del Novecento e dopo.

Categoria:

Informazioni aggiuntive

sottotitolo

Un insolito pellegrinaggio in sette tappe

Autore

Brigitte Urbani

Anno

2020

Pagine

314

Isbn

978-88-7667-845-5

Collana

Strumenti di letteratura italiana