LINGUAGGI SETTORIALI E SPECIALISTICI. Sincronia, diacronia, traduzione, variazione

45.00

Dove acquistare questo libro:
 

La riflessione sui linguaggi specialistici e settoriali tocca questioni fondamentali per la società, quali l’accesso di tutti alle diverse forme del sapere, il predominio dell’inglese nell’era della globalizzazione e, in taluni settori, il pericolo per la sopravvivenza stessa dell’italiano come lingua di cultura. Anche in prospettiva diacronica lo studio di tali linguaggi offre risposte inedite, ad esempio sulla questione del ruolo unificatore e nella diffusione dell’italofonia svolto da linguaggi quali quello aziendale-industriale, tecnico-scientifico o burocratico-amministrativo.
A distanza di quasi mezzo secolo dalla pietra miliare del libro curato da Gian Luigi Beccaria (I linguaggi settoriali in Italia, 1973), il volume documenta la ricchezza di temi, varietà e tipologie testuali studiate, fotografando lo stato dell’arte della ricerca sui linguaggi settoriali e specialistici.

Categoria:

Informazioni aggiuntive

sottotitolo

Atti del XV Congresso SILFI, Società Internazionale di Linguistica e Filologia Italiana (Genova, 28-30 maggio 2018)

Curatore

a cura di Jacqueline Visconti, Manuela Manfredini, Lorenzo Coveri

Anno

2020

Pagine

564

Isbn

978-88-7667-817-2

Collana

Quaderni della Rassegna