I SENSI E LA RAGIONE

30.00

Dove acquistare questo libro:
 

Questo studio intende esplorare la figura e l’opera di Elio Vittorini colta nel periodo compreso tra gli anni immediatamente successivi alla chiusura della rivista «Il Politecnico» e la morte dello scrittore, con lo scopo di documentare la sua composita attività narrativa, critica ed editoriale, di riflesso alla nascita di opere e iniziative destinate a divenire indicative della sua inesausta ricerca di una ideologia della letteratura nel clima culturale del secondo Novecento. Il non-finito, l’opera aperta, come il fenomeno della riscrittura – studiati, tra altri fattori, su documenti editi e inediti – rappresentano, accanto a progetti come il ‘numero zero’ della rivista «Gulliver» e gli appunti de Le due tensioni, non un punto di arrivo, bensì di rinnovata partenza: lavorare per una utopia, una nuova Letteratura a tensione razionale, e crederla possibile nel divenire storico.

COD: d827e892ce0f Categoria:

Informazioni aggiuntive

Autore

Giuseppe Varone

Anno

2015

Edizione

Pagine

324

Isbn

978-88-7667-523-2

sottotitolo

L’ideologia della letteratura dell’ultimo Vittorini

Collana

Strumenti di letteratura italiana