Giorgio Bassani: prigioniero del passato, custode della memoria

12.00

Dove acquistare questo libro: IBS  Amazon  Feltrinelli  
 

Nata dall’urgenza di ricordare quel che gli uomini furono capaci di fare per odio, viltà e ignoranza, l’opera bassaniana fa rinascere la memoria di un’epoca, di una città, di una tragedia: il Ventennio, Ferrara, la Shoah. La prosa di Bassani traduce una ricerca di senso sistematica e una volontà forte di rielaborazione letteraria, insieme realistica e poetica, talvolta quasi allegorica e mitica, perché profondamente filosofica, di un passato «che non passa». La sua ricreazione memoriale, insieme denunciatrice e lirica, profondamente malinconica, traduce la volontà di analizzare l’animo umano in situazioni storiche precise ma anche di ribadire l’assurdità della vita e il pericolo che rappresenta la tendenza ciclica di una società a lasciar esprimere con violenza estrema l’odio dell’altro.

Categoria:

Informazioni aggiuntive

Autore

Sophie Nezri-Dufour

Anno

2018

Edizione

16°

Pagine

118

Isbn

978-88-7667-680-2

Collana

Strumenti di letteratura italiana