Tra fiction e non-fiction

21.00

 

La recente narrativa mira a costituirsi come contraltare e verifica di una realtà frammentaria, descritta nelle sue evidenze sociali, culturali e di costume. Il romanzo coltiva così l’ambizione di rappresentare le forme della vita contemporanea contaminandosi con i generi di maggior presa sul presente (dalla cronaca al reportage, dall’inchiesta alla biografia, dal diario all’autofiction).
Gli autori di cui si parla in questo libro, diversamente impegnati sul fronte della messa in scrittura del vissuto, resistono alle mode imperanti valorizzando le potenzialità dell’espressione letteraria, che è sempre intreccio di finzione e di paradigmi di realtà che solo il testo può convalidare.
Queste narrazioni, spiazzanti per la prospettiva stilistica adottata e per le ambientazioni inattuali, ci parlano del nostro tempo e ne offrono un’immagine complessa a dispetto delle poetiche vigenti, calibrate su effetti di realtà, narcisismi e prese di parola di intellettuali dalla vocazione profetica, oleografici e convenzionali paesaggi italiani, sciatterie giornalistiche e indulgenze vernacolari; a dispetto, inoltre, delle categorie standard con cui legioni di commissari e di insegnanti delineano dalle pagine dei romanzi di successo l’Italia telegenica degli stereotipi e dei casi umani.

Categoria:

Informazioni aggiuntive

Autore

Andrea Gialloreto

Anno

2017

Edizione

Pagine

212

sottotitolo

Metanarrazioni del presente

Isbn

978-88-7667-650-5

Collana

Italianistica.it