Vedi il carrello “GUITTONE D’AREZZO NEL SETTIMO CENTENARIO DELLA MORTE” è stato aggiunto al tuo carrello.

Dante’s Convivio: the Creation of a Cultural Icon

25.00

Dove acquistare questo libro: IBS  Amazon  Feltrinelli  
 

Quando la prima edizione a stampa del Convivio fu pubblicata nel 1490 si trattava della prima delle opere minori di Dante ad essere stampata dopo la sua Commedia. Tuttavia, la storia testuale, e di conseguenza la base del testo del Convivio, si dimostra frammentaria e corrotta. Il libro esplora la storia dei manoscritti e della prima tradizione a stampa del trattato dantesco incompleto per ricostruire come alcune opere sono riprese e riabilitate per un uso culturale che va al di là delle intenzioni dell’autore. La tesi è che tale traiettoria di miglioramento sia parte di una predisposizione culturale più ampia al completamento e alla chiusura. Questo aspetto è particolarmente evidente nel caso di un autore come Dante che si trasformò in icona culturale e in simbolo di ideale unità linguistica che anticipò l’unificazione nazionale della penisola italiana.

When the original printed edition of the Convivio was published in 1490, it was the first of Dante’s minor works to appear in print after his Divine Comedy. Yet, the textual history, and thus the very basis of the Convivio’s text, emerges as fragmentary and corrupted. The book explores the history of the manuscript and early printed tradition of Dante’s incomplete treatise to trace how certain works are rehabilitated for cultural use that goes beyond the author’s original intention. I propose that its trajectory of amelioration is part of a larger cultural and scholarly predisposition toward completion and closure. This is particularly evident in the case of a celebrated author such as Dante, who became a cultural icon and symbol of ideal linguistic unity that anticipated the national unification of the Italian peninsula.

Il volume viene pubblicato in lingua inglese.

Categoria:

Informazioni aggiuntive

Autore

Beatrice Arduini

Anno

2020

Pagine

210

Isbn

978-88-7667-743-4

Collana

Filologia e ordinatori